Featured products

Informazioni

POLITICA AZIENDALE PER LA QUALITÀ

1. DICHIARAZIONE

L’Azienda, allo scopo di formalizzare i propri impegni per la Qualità, definisce la presente POLITICA.

2. CONTESTO

L’azienda opera nel mercato della fornitura di manufatti in legno per pizzerie e panifici. Il mercato è rappresentato principalmente dal produzione di pale, taglieri, vassoi ecc…. La realizzazione dei manufatti è legata ad un campionario a catalogo.

3. OBIETTIVI

3.1. MASSIMIZZARE LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

Da parte della clientela si assiste ad una richiesta di aumento del prodotto reso, sia in termini di utilizzo dei manufatti nel settore di competenza, sia in termini di garantire la salubrità del cibo con cui andranno a contatto. Infatti, a tale scopo l’azienda ha implementato la gestione delle Good Manufactoring Practice del lego, per soddisfare il suo cliente sia dal punto di vista pratico che dal punto di vista della cogenza legislativa.

Pertanto, il riscontro delle aspettative ed il mantenimento degli obiettivi dell’Azienda potrà essere raggiunto solamente attraverso il miglioramento continuo della Qualità dei manufatti prodotti, che dovranno essere prodotti sempre in coerenza con le attese dei Clienti e nel pieno rispetto delle leggi applicabili alle nostre attività.

La crescente consapevolezza che, anche nel nostro settore di attività, l’effettiva capacità di erogare servizi “di qualità”, dipende essenzialmente da una buona organizzazione aziendale, ci ha indotto a formalizzare e adottare un Sistema di Gestione per la Qualità conforme alla norma internazionale UNI EN ISO 9001:2015 e a perseguire un ulteriore importante obiettivo.

3.2. LA CERTIFICAZIONE ISO 9001:2015

La certificazione in conformità alla norma UNI EN ISO 9001:2015 costituirà un’importante occasione per migliorare progressivamente, oltre alla qualità dei servizi, anche l’efficienza complessiva dell’intera organizzazione. Inoltre permetterà una valutazione completa dei rischi aziendali.

L’attenzione alla Qualità e alla Soddisfazione del Cliente, nell’Istituto, può essere dunque oggi considerata più che un fattore determinante per il raggiungimento del successo, una vera e propria condizione di sopravvivenza per l’Istituto.

Quindi, la Certificazione del Sistema Qualità, da parte di un Ente esterno accreditato, consentirà di verificare se, quanto stabilito dalla presente politica, sia raggiunto e permetta di dimostrare, anche all’esterno, la Qualità della nostra organizzazione.

3.3. VALUTAZIONE DEI RISCHI - OBIETTIVI PER SINGOLI PROCESSI AZIENDALI.

La Direzione valuta i rischi dell’Organizzazione conducendo un’analisi finalizzata alla individuazione di tutti quegli eventi e dei fattori che, direttamente od indirettamente, potrebbero compromettere la possibilità di raggiungere gli obiettivi (economici, produttivi, etici, ambientali, ecc.) definiti in sede di pianificazione strategica. Da questa analisi vengono stabiliti gli obiettivi per gli sviluppi strategici dell’organizzazione.

L’analisi del contesto permette di individuare punti di forza e debolezze dell’azienda nonché minacce ed opportunità.

Rev. 0 del 19.11.2018 Pag. 3 di 3

Sono riportati in dettaglio sul “Programma di miglioramento continuo” ed illustrati tramite i modelli “Rilevamento stato di fatto” e la “Scheda obiettivi”; quest’ultima viene affissa in bacheca assieme alla presente in modo che tutto il personale presente in azienda abbia coscienza di quando stabilito dall’organizzazione.

4. RISORSE E METODOLOGIE DI LAVORO

Tutto ciò sarà possibile anche mantenendo attivo il nostro Sistema di Gestione per la Qualità e rispettando le regole descritte nel Manuale Qualità e nelle Procedure / Istruzioni in esso richiamate. Per il pieno raggiungimento degli obiettivi precedentemente descritti, la Direzione dell’Azienda impegna tutte le Risorse Umane e strumentali che si renderanno necessarie.

In particolare, tutto il personale è stato selezionato ed addestrato con l’obiettivo di assicurare il più alto livello di professionalità e competenza nelle diverse funzioni aziendali, nonché, per garantire il miglioramento continuo delle Risorse Umane. L’azienda svilupperà adeguati piani formativi atti a diminuire il divario tra innovazione tecnologica e profili professionali. La Direzione si impegna a garantire nel tempo il mantenimento di tali standard attraverso opportune attività di formazione e aggiornamento delle Risorse Umane e con il continuo adeguamento tecnologico delle infrastrutture esistenti. Ulteriori dettagli possono essere visionati per ogni singolo processo sui modelli “Progetto elementare di miglioramento”.

5. DESTINATARI

Il raggiungimento di un’elevata qualità dei prodotti può essere innanzitutto determinato dalla diffusione di una “cultura della qualità” da parte del management in tutta l’organizzazione. È necessario infatti creare tra tutti i livelli un coinvolgimento attivo ed un alto grado di consapevolezza dell’importanza del processo di orientamento alla Qualità. Per fare ciò la Direzione aziendale deve promuovere la nuova cultura per mezzo della formazione e dell’esempio personale.

La Politica sarà diffusa a tutti i livelli dell’organizzazione aziendale esponendola nella bacheca aziendale, nonché attraverso l’informazione e la formazione specifica e tutte le altre forme di divulgazione che si riterranno più opportune.

Conseguentemente, la Direzione aziendale si aspetta l’attiva e responsabile collaborazione da parte di tutte le proprie Risorse Umane, ed attiverà opportune attività di verifica per accertarsi che le tematiche e la Politica della qualità, siano state effettivamente comprese ed applicate da tutti.

6. AGGIORNAMENTO

Nell’ottica del miglioramento continuo che muove ogni attività aziendale, questo documento sarà sottoposto a verifica ogni qualvolta la direzione Generale lo riterrà opportuno e, se necessario, aggiornato.

LA DIREZIONE 
Linea Dori 3000 srl